Riaprire l’ufficio postale di Cisano

Il SIndaco di Bardolino scrive a Poste Italiane: «Un servizio fondamentale da ripristinare al più presto»

mercoledì, 9 Marzo 2022

Il Sindaco di Bardolino chiede a Poste Italiane di riaprire con urgenza l’ufficio periferico di Cisano. La missiva, datata 21 febbraio e indirizzata al Responsabile Relazioni Istituzionali del Nord Est, Marco Giannelli Savastano, elenca tutte le problematiche che la chiusura del punto di Via Marzan ha comportato per la frazione, evidenziando come il ritorno alla tanto paventata normalità deve passare anche dal ritorno ai servizi essenziali per i cittadini: «Dopo numerosi incontri e richieste informali, in accordo con i dirigenti di Poste Italiane, abbiamo fatto il primo passo per richiedere ufficialmente la riapertura – ha spiegato il primo cittadino, Lauro Sabaini – un passaggio che dovrebbe portare a conoscenza dell’azienda di tutte le problematiche che questa chiusura ha comportato e che vanno risolte al più presto».

Nella lettera si evidenzia, infatti, come la sospensione del servizio di Cisano abbia influito sulla congestione dell’ufficio di Bardolino, mettendo in difficoltà non solo le persone anziane costrette a spostarsi, ma anche gli operatori del settore turistico che si trovano costretti a lunghe attese per svolgere semplici pratiche: «L’attività di Poste Italiane a Cisano è stata sospesa a causa della situazione epidemiologica – ha proseguito Sabaini – quindi ora è il momento che questa riprenda e si ritorni a fornire quel servizio indispensabile per un tessuto economico e sociale importante come quello di Cisano. Non sappiamo quali saranno i tempi di riapertura, ma contiamo sul fatto che questa ufficialità nella richiesta possa accelerare la procedura».