Famiglie

 

ASSEGNO UNICO E UNIVERSALE

E’ un sostegno economico alle famiglie attribuito per ogni figlio a carico fino al compimento dei 21 anni (al ricorrere di determinate condizioni) e senza limiti di età per i figli disabili. L’importo spettante varia in base alla condizione economica del nucleo familiare sulla base di ISEE valido al momento della domanda, tenuto conto dell’età e del numero dei figli nonché di eventuali situazioni di disabilità dei figli.

L’Assegno è definito unico, poiché è finalizzato alla semplificazione e al contestuale potenziamento degli interventi diretti a sostenere la genitorialità e la natalità, e universale in quanto viene garantito in misura minima a tutte le famiglie con figli a carico, anche in assenza di ISEE o con ISEE superiore alla soglia di euro 40mila.

Con l’entrata in vigore dell’Assegno unico e universale, a decorrere dal mese di marzo 2022 sono abrogate le seguenti misure di sostegno alla natalità, in quanto assorbite dall’Assegno:

  • il premio alla nascita o all’adozione (Bonus mamma domani);
  • l’assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori;
  • gli assegni familiari ai nuclei familiari con figli e orfanili;
  • l’assegno di natalità (cd. Bonus bebè);
  • le detrazioni fiscali per figli fino a 21 anni.

L’Assegno unico non assorbe né limita gli importi del bonus asilo nido.

 

ASSEGNO DI MATERNITA’
Per chi: per madri casalinghe o che non beneficiano di altri assegni Inps. C’è un limite di reddito.
Cos’è: un assegno unico concesso dal ministero dell’importo totale di € 1.545,55.
Cosa occorre: domanda da ritirare presso il Caf convenzionato corredata dalla documentazione economica.

ASSISTENZA ECONOMICA
Per chi: per accertate situazioni di disagio economico e sociale con lo scopo di consentire livelli minimi di sussistenza.
Cos’è: interventi economici continuativi, una tantum, minimi vitali, rimborso spese…concessi dal Comune su valutazione della Commissione assistenza in base al regolamento comunale.
Cosa occorre: il modulo va ritirato presso l’ufficio dell’assistente sociale, va corredata della documentazione economica e quanto altro necessario ad un’attenta valutazione.

CONTRIBUTO DI SOSTEGNO AL PAGAMENTO DELL’AFFITTO
Per chi: per chi risiede in una casa in affitto ed ha un determinato reddito.
Cos’è: è un contributo economico concesso dalla Regione Veneto.
Cosa occorre: esce un bando una volta l’anno. La richiesta va ritirata presso il CAF convenzionato corredata dalla documentazione economica e attestazione delle spese.

IMPEGNATIVA DI CURA DOMICILIARE
Per chi: per le persone non autosufficienti che vivono a casa propria.
Cos’è: è un contributo economico regionale.
Cosa occorre: bisogna soddisfare determinati requisiti, la domanda può essere presentata alla Regione Veneto in qualunque momento.

CONTRIBUTO  PER L’ACQUISTO DI LIBRI DI TESTO SCOLASTICI
Per chi: per ragazzi frequentanti le  scuole dell’obbligo.
Cos’è: un contributo economico concesso una volta l’anno dalla Regione Veneto.
Cosa occorre: esce un bando una volta l’anno. La richiesta va ritirata presso il CAF convenzionato corredata dalla documentazione economica, comprovando la spesa sostenuta per l’acquisto dei libri.

BORSE DI STUDIO
Per chi: per alunni che frequentano le scuole elementari, medie, superiori statali o paritarie.
Cos’è: un contributo economico che viene concesso alle famiglie con una determinata situazione economica.
Cosa occorre: esce un bando una volta l’anno. La richiesta va ritirata presso il CAF convenzionato corredata dalla documentazione economica e provvista di rendicontazione delle spese sostenute per la frequenza delle scuole. (Iscrizione,trasporto, mensa..).